Realtà virtuale, realtà aumentata: quali sono le differenze?

augmented-reality-virtual-reality-filtermaker

Introduzione

Dagli anni '90, è emersa una nuova tecnologia: la realtà aumentata e la realtà virtuale. Entrambi hanno il principio di immergere l'utente in un'esperienza immersiva. Tuttavia, ci sono molte differenze tra loro, rendendoli due concetti che non devono essere confusi.

Filtermaker, quindi, ti dà gli elementi chiave per capire queste distinzioni.

Contenuto

Realtà aumentata e realtà virtuale: le loro specificità che le rendono diverse

Realtà virtuale: immersione in un altro mondo

Per definizione, la realtà virtuale, conosciuta anche come VR, pone l'utente in un altro luogo completamente. In altre parole, questo sistema oscurerà completamente l'ambiente in cui si trova l'utente grazie a una cuffia progettata per la realtà virtuale. Di conseguenza, l'utente è completamente immerso nei contenuti digitali ed è quindi tagliato fuori dal mondo reale. 

Per poter beneficiare di questa immersione, molti produttori sul mercato offrono strumenti adattati: la cuffia per PC, la cosiddetta cuffia "autonoma", e la cuffia "all-in-one" per smartphone.

Realtà aumentata: la sovrapposizione di elementi digitali

La realtà aumentata si riferisce alla sovrapposizione di contenuti digitali sul mondo reale, come oggetti o informazioni virtuali.

Questo perché il luogo in cui l'utente si trova è coperto da uno strato di contenuto digitale, in modo che gli elementi possano essere adattati al vostro ambiente. Tuttavia, a differenza della realtà virtuale, l'utente non è isolato dal suo ambiente e non interagisce con il mondo reale.

Per utilizzare la realtà aumentata, tutto ciò che serve è un semplice schermo e un'applicazione specifica con capacità di realtà aumentata.

Le possibilità della realtà aumentata per le applicazioni AR sono quasi infinite e possono essere applicate a molti usi quotidiani che possono cambiare la vita degli utenti. Recentemente, IKEA, ha deciso di utilizzare questa tecnologia offrendo ai suoi clienti la possibilità di vedere i suoi prodotti a casa attraverso la sua applicazione. Questa è un'opportunità per i suoi consumatori di scoprire un modello 3D di uno dei prodotti del marchio nella propria casa.

La realtà aumentata può essere utilizzata anche sui social network, attraverso filtri instagram che includono elementi 3D e personificati secondo i vostri desideri. Questo è ciò che offriamo a Filtermaker. Se siete interessati, vi invitiamo a contattare uno dei nostri esperti. 

infografica vr vs ar

Il mercato AR e VR nei prossimi anni:

Concetti che promuovono l'innovazione e gli investimenti

Per quanto riguarda il business che emerge da questa tecnologia, bisogna dire che il mercato è più che promettente. Sia in termini di innovazione che di investimenti.

Sempre più progetti, start-up e produttori sono alla ricerca di prodotti legati alla realtà virtuale. Tra questi, troviamo i giganti del settore come Facebook, Google, Windows che stanno lavorando su prototipi di cuffie (Oculus per Facebook, Daydream per Google...).  

D'altra parte, sono le start-up emergenti del settore che attirano sempre più investitori.

Un mercato in costante crescita

Molti studi mostrano anche che la realtà aumentata e la realtà virtuale sono state adottate da molti rivenditori e sono aree in crescita nel mercato. 

In poche cifre, secondo Lumus Viso, "il mercato della realtà virtuale e aumentata potrebbe raggiungere più di 108 miliardi di dollari (83 miliardi di dollari per AR e 25 miliardi di dollari per VR) entro il 2021, rappresentando un aumento annuale di 58%". Questa differenza si spiega con il fatto che la realtà aumentata è più facilmente accessibile attraverso lo smartphone e sarà quindi in grado di raggiungere un maggior numero di utenti. 

 Non c'è dubbio che le tecnologie VR e AR cresceranno esponenzialmente nei prossimi anni.

infografica mercato della realtà aumentata

Conclusione

Come potete vedere, la differenza tra le due tecnologie è abbastanza piccola ma identificabile grazie alle loro caratteristiche specifiche. 

La realtà aumentata mostra quindi informazioni nel campo visivo dell'utente, grazie ad applicazioni che utilizzano la fotocamera dello smartphone. 

Al contrario, la realtà virtuale immerge l'utente in un altro mondo, poiché il campo visivo è completamente coperto e gli schermi della cuffia assumono il compito di rappresentare un ambiente.