Mulinelli: Facebook li condivide sul suo News Feed

Contenuto

Poiché la scala di Tik Tok con il suo principio dei video brevi. Molte piattaforme hanno seguito l'esempio, tra cui Instagram e le sue "bobine". Ora è Facebook che ha deciso di testare questo tipo di contenuto sul suo news feed.

Facebook si allea con Instagram per condividere i suoi Reel:

Il social network Facebook ha deciso di unire le forze con Instagram per condividere brevi video. Infatti, Facebook offre la possibilità ai suoi utenti di condividere sui loro account Facebook i Reel che hanno creato su Instagram. Questo aggiornamento è in fase di test in India. Di conseguenza, i creatori indiani saranno in grado di condividere i loro Reels sul loro News Feed di Facebook. Questo aggiornamento permetterà loro di non essere limitati solo a Instagram e quindi di raggiungere un target più ampio. Ricordiamo che Facebook rimane il decano delle reti sociali presente in 153 paesi, e ha più di 2,45 miliardi di utenti al mese.

Sfruttando questa nuova funzione, Facebook conta sulla raccomandazione dei loro Reels per spingere i creatori a raggiungere un nuovo pubblico e scoprire contenuti più divertenti.

Facebook lancerà la propria versione di video brevi

Tuttavia, Facebook sta lavorando su una propria versione di Reels da offrire ai suoi utenti nei prossimi mesi.

Attualmente è in fase di test da un numero limitato di utenti che utilizzano questa funzione per registrare brevi video dall'applicazione Facebook e non da Instagram. Questa indipendenza è voluta da Facebook, che vuole competere con altre piattaforme per questo tipo di contenuti.

Anche se l'app è ancora in fase di test. L'azienda di Zuckerberg intende rilasciare la sua nuova funzione entro la fine dell'anno in tutto il mondo, poiché spera di beneficiare della fama di alcuni creatori indiani per il loro lancio. Inoltre, Facebook sta anche giocando sulla sua popolarità e sull'ampio pubblico di riferimento per attirare un gran numero di creatori a questo tipo di contenuto che porta viralità all'applicazione.

Nonostante l'ubiquità di Tik Tok per quanto riguarda i suoi brevi video. Altre piattaforme vogliono entrare nella corsa ai like su questo contenuto e diventare così il rivale numero uno di Tik Tok. Ecco perché Facebook propone prima un principio di condivisione incrociata con Instagram e poi un'interfaccia più personale con la creazione di brevi video direttamente su Facebook.